• Admin

GUIZHOU: 4 GIORNI NELLA NATURA


Per le festività del primo Maggio ho deciso di lasciare la vita in una grande città per rilassarmi, respirare un po’ d’aria pura e fare un po’ di trekking.

La mia scelta è stata il Guizhou, una delle provincie più povere della Cina ma che ha molto da offrire da un punto di vista naturalistico. Molto interessanti sono anche le numerose minoranze etniche presenti.

COME ARRIVARE E TRASPORTI:

Io ho preso un volo China Southern da Shanghai Hongqiao per Guiyang. Voli ce ne sono parecchi dai principali aeroporti della Cina. Da Shanghai il volo dura due ore e venti minuti.

Arrivati a Guiyang, l’aeroporto dista circa quaranta minuti dal centro. In aeroporto i taxi si trovano agevolmente ma nel resto della città e davvero molto difficile e molto spesso si condivide la corsa con altre persone.

CLIMA:

Il clima è sub-tropicale e quindi caldo, umido e piovoso, fortunatamente ho sempre trovato bellissime giornate di sole, anche se le previsioni prima di partire erano pessime.

DOVE DORMIRE:

A Guiyang ho dormito al Super8, catena Americana low cost, hotel modesto ma in ottima posizione, si trova infatti a fianco di un grande centro commerciale, dove sono presenti molti ristoranti, appena fuori c’è una via di street food e quasi tutti i tour guidati partono a cinque minuti a piedi dall’hotel .

Oltre a questo sono presenti anche molti altri hotel di grosse catene cinque stelle.

Ho pernottato solo una notte fuori Guiyang in un hotel scelto dall’agenzia viaggi a cui mi sono rivolto per andare a Libo.

COSA VEDERE E COME ARRIVARCI:

I posti che ho visitato si trovano tutti fuori Guiyang, il più vicino era a circa due ore di bus fino alle quattro ore di quello più lontano. Per i tour si possono trovare numerose agenzie, il problema è trovare guide che parlano inglese, la mia guida parlava solo cinese.

Ho visitato questi tre posti:

HUANG GOUSHU:

Le cascate più grandi d’Asia sono raggiungibili in circa due ore di autobus dal centro di Guiyang.

Oltre alle cascate principali (Alte 78 metri) ci sono una serie di altre piccole cascate, torrenti, grotte e camminamenti nella foresta pluviale.

Sotto alla cascata principale c’è un tunnel naturale tramite il quale si può passare sotto la cascata.

XI JIANG QIAN HU MIAO:

Il più grande villaggio della minoranza etnica Miao. E’ arroccato su una collina e molto carino. Anche in questo posto si arriva in circa due ore da Guiyang. Per entrare nel villaggio è necessario un ticket d’ingresso. Come spesso accade in Cina il villaggio è diventato un parco a tema. All’ingresso ci sono numerose ragazze in abiti tradizionali che accolgono i turisti e offrono il classico vino tipico dei Miao. All’interno del parco ci sono numerosissimi negozi che vendono souvenir, c’è un’arena per gli spettacoli, dove ragazzi e ragazze in abiti tipici deliziano i turisti con balli e canti e infine un pulmino che ti porta sopra una piccola collina dove si può godere della vista dell’intero villaggio nonché’ numerosi hotel. Nonostante la trasformazione del villaggio in un parco si possono ancora vedere gli anziani dediti ai loro lavori.

LIBO ZHANG JIANG:

Questo parco naturalistico è molto lontano da Guiyang servono quattro ore di bus per arrivare.

Il parco è molto grande (è lungo circa 12Km) e ci sono numerose punti d’interesse. Anche qui ci sono cascate e torrenti, un piccolo laghetto navigabile e una meravigliosa foresta. E’ difficile descrivere la bellezza del posto a parole. Il parco è riconosciuto dall’UNESCO per il bellissimo scenario carsico. Il parco apre alle 8.00 e chiude alle 17.00 e per visitarlo tutto servono 150RMB di biglietti d’ingresso. Io consiglio di passarci almeno 5-6 ore e di visitarlo con calma.

Vicino al parco è visitabile un piccolo villaggio Miao famoso per il modo di coprirsi il seno delle donne. Nonostante sia veramente piccolo, il villaggio è stato toccato dal turismo solo in parte e per questo più interessante di villaggi ben più famosi.

ALTRO: consiglio di provare il vino di riso prodotto dai Miao e la hot pot di pesce tipica di Guiyang.

Un altro piatto tipico e' un panino di verdure fatto con un pane simile a quello che si usa per l'anatra alla pechinese. Il Guizhou inoltre e' il regno dello stree food. Ovunque si puo' trovare qualcosa da mangiare in strada o nella foresta!

#viaggi #divertimenti #cina

94 visualizzazioni

GET IN TOUCH

We'd love to hear from you

OUR SPONSOR

1/24

2019 by Veneti di Cina